venerdì 1 febbraio 2013

Ciao, come ho già detto la mia passione sono le perline Delica. Per anni ho creato bijoux utilizzando vari materiali, pietre dure, semi preziose, Swarosky, carta, lana, murrine fino a quando sono arrivata a conoscere le perline giapponesi Miyuki, sono piccole, tutte uguali ed esistono in 1600 colori. Le tecniche dilavorazione derivano dagli antichi Indiani d'America e in effetti negli Stati Uniti i lavori fatti con queste perline sono molto diffusi ed apprezzati (ho visto pezzi che costano anche 5000 dollari, vere e proprie sculture), qui in Italia sono ancora poco conosciute ed è anche difficile trovarle, per questo mi piace far vedere i lavori che si possono realizzare.
Da tempo sono anche interessata allo sviluppo tridimensionale che possono avere i lavori, dopo avere imparato a fare forme base, tipo triangoli, quadrati e rettangoli, sono passata allo sviluppo degli stessi in forme più complesse. Devo anche dire che una grande ispirazione l'ho presa da un libro che pubblicherà Kate McKinnon con la collaborazione di altre designers "Contemporary Geometric Beadwork", anzi con l'autrice è nata una amicizia via e-mail e anche una piccola collaborazione: alcuni dei miei bracciali saranno pubblicati nel suo primo libro, insieme a tanti altri di altre persone sparse nel mondo..... Ora sto sviluppando altri lavori per il volume II dello stesso libro...

Questo è il Bracciale Pagoda, un esempio dello sviluppo della lavorazione